Ethereum rivaleggia con Bitcoin per valore medio delle transazioni giornaliere


Criptovalute

Il valore medio delle transazioni su Ethereum è ora equivalente a quello delle transazioni effettuate sul network di Bitcoin (BTC).

Seconda la società di analisi Messari, il valore degli asset spostati quotidianamente sulla blockchain di Ethereum ha iniziato a rivaleggiare con quello di Bitcoin: circa 1,5 miliardi di dollari. Il valore trasferito su Ethereum include non soltanto Ether (ETH), ma anche tutte le altre monete digitali supportate dalla piattaforma, fra le quali anche il popolare Tether (USDT).

Valore trasferito sulle blockchain di Bitcoin e Ether. Fonte: Twitter

Questa parità è stata raggiunta per due fattori. Da una parte le prestazioni del network di Bitcoin sono diminuite dopo aver raggiunto a luglio 2019 un massimo di 3 miliardi di dollari in transazioni giornaliere; dall’altra, dopo aver toccato i 115 milioni di dollari nel dicembre del 2018, i volumi di Ethereum sono aumentati fino agli attuali 1,5 miliardi.

I volumi di Bitcoin erano notevolmente aumentati a partire da gennaio di quest’anno, ma il crollo del prezzo di marzo ha fatto sì che il network venisse meno utilizzato.

Ethereum elabora più transazioni al secondo di Bitcoin

Ethereum ha sconfitto Bitcoin anche dal punto di vista delle transazioni al secondo (TSP).

Il network di Bitcoin ha raggiunto un massimo di 4,7 transazioni al secondo durante il picco del 2017. Quest’anno questo valore si è notevolmente ridotto, e attualmente la rete elabora soltanto 3 TPS.

Transazioni al secondo, Ethereum vs. Bitcoin. Fonte: blockchair.com

Al contrario Ethereum ha raggiunto un massimo di 15 TPS nel 2018, e al momento elabora circa 9 TPS. Bisogna comunque sottolineare che con gli anni, grazie all’introduzione di funzioni come batching delle transazioni e soluzioni second-layer, i TPS non offrono una misura precisa dell’effettiva capacità di una blockchain.

Sviluppatori più interessati ad Ether rispetto a Bitcoin

Sebbene entrambe le reti possiedano un ampio numero di sviluppatori dedicati al miglioramento del protocollo, Ethereum pare essere molto più attivo da questo punto di vista. In media infatti al network di Ethereum partecipano in media ogni mese 99 sviluppatori, mentre a quello di Bitcoin circa 47.

Ethereum vince anche per quanto riguarda gli sviluppatori che contribuiscono alle depositories della blockchain: ogni mese 216 sviluppatori contribuiscono al codice di Ethereum, poco più di 50 a quello di Bitcoin.

Bitcoin rimane comunque la criptovaluta con maggior successo: il prezzo di 1 BTC è 40 volte superiore a quello di 1 ETH, nonostante l’offerta complessiva di Ether sia soltanto cinque volte maggiore.

Lascia un commento