Gdo, svolta negativa: il rosso si fa più profondo

La Gdo inanella il terzo calo consecutivo che, a differenza dei precedenti due, suscita qualche preoccupazione. Secondo i dati raccolti da Nielsen dal 18 al 24 febbraio le vendite sono scese del 3,15% e il timore è che la spinta arrivata nel primo mese e mezzo dell’anno dal balzo dei prezzi dell’ortofrutta si stia esaurendo. Nei sette giorni in esame non è riuscito a salvarsi neanche il Sud (-1,97%) che fino a questo momento aveva fatto molto bene. Sono invece state molto pesanti le altre tre macro-aree: il Nord-ovest ha lasciato per strada il 3,39%, il Nord-est il 3,52% e il Centro il 3,12%.

L’unica buona notizia è che il bilancio da inizio anno rimane ancora ampiamente positivo sia a livello nazionale (+1,16%) che di singole macro-aree. Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia sono…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer