Il cinema italiano scommette sul connubio tra calcio ed esame di maturità

Da George Best in poi la storia del calcio è piena di talenti che si sono persi per strada o che hanno reso meno di quanto potevano perché non sono riusciti a conciliare le prodezze sul rettangolo di gioco con una vita da atleta anche fuori dal campo. Fosse anche solo per studiare e prendere la maturità. Come accade a Christian Ferro (per tutti Cr24), protagonista de Il Campione di Leonardo D’Agostini, in sala dal 18 aprile. Il quinto film in sei anni che può sfruttare il battage pubblicitario e lo sforzo distributivo garantito da “Adotta un Film”: l’iniziativa di Rai Cinema e 01 Distribution per sostenere i giovani autori italiani in partnership con Uci Cinemas, The Space Cinema e (da quest’anno) Unici.

Il Campione di Leonardo D’Agostini in sala dal 18 aprile

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer