Il Giappone dovrebbe lanciare uno yen digitale per contrastare la Cina, afferma un politico


Criptovalute

Un altro legislatore giapponese ha richiesto lo sviluppo di uno yen digitale. Kozo Yamamoto, a capo della commissione per la ricerca sui sistemi bancari e finanziari del Partito Liberaldemocratico giapponese, ha dichiarato che il Paese dovrebbe lanciare uno yen digitale entro due o tre anni.

Come riportato da Reuters, Yamamoto crede che i piani per la realizzazione di una Central Bank Digital Currency (CBDC) dovrebbero essere inclusi già nelle linee guida del governo di metà anno. L’uomo ha infatti spiegato che le valute digitali potrebbero diffondersi rapidamente nelle economie emergenti e in questo modo aiutare la Cina, che sta lavorando da tempo ad una CBDC, ad avanzare la propria egemonia.

Per tale motivo, secondo Yamamoto il Giappone dovrebbe rapidamente sviluppare uno yen digitale: