Il Papa sui migranti: no alle paure, delinquenti anche tra noi

«Dobbiamo accogliere tutti? Cuore aperto per accogliere, se ho un cuore razzista devo convertirmi». Il Papa torna sul tema dell’accoglienza dei migranti rispondendo a braccio alle domande di alcuni studenti dell’Istituto San Carlo di Milano in occasione dei 150 dalla fondazione. Parole forti pronunciate in un momento molto delicato in tema di sbarchi. «I migranti vanno ricevuti, accompagnati e integrati. Per integrare i governanti devono fare dei calcoli» ed è necessario «il dialogo tra i Paesi e questa è la bellezza della generosità umana. Ma alzare muri non serve”. Francesco quindi ribadisce la sua posizione contraria ad una accoglienza indiscriminata, ma che invece deve essere calibrata sulla possibilità di integrazione.

GUARDA IL VIDEO – BERGOGLIO: «REAGIRE ALLE MENTALITÀ XENOFOBE»

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer