In Umbria i cittadini si mobilitano contro la trasformazione dei cementifici in inceneritori »


In Umbria i cittadini si mobilitano contro la trasformazione dei cementifici in inceneritori »

Gubbio non vuole altre emissioni nocive. Divampa in questi giorni in provincia di Perugia il conflitto tra i cittadini e i due cementifici, Colacem e Barbetti, che hanno chiesto alla Regione Umbria l’autorizzazione per potere bruciare combustibile solido secondario (CSS). In pratica un agglomerato di rifiuti, che può includere fino a 53 tipologie di materiali, tra cui plastica, legno, vernici, pneumatici, pellicole fotografiche. La sigla nasce nel 2012 con il Governo Monti, quando il CDR (combustibile da rifiuto) viene ribattezzato appunto CSS, occultando la natura di rifiuto per…

In Umbria i cittadini si mobilitano contro la trasformazione dei cementifici in inceneritori »

visita la pagina