Incendi L’Aquila, lite tra un cittadino e il primo cittadino Biondi in un locale di Teramo: “Città brucia e lei è in discoteca”. La replica: “Lavoro senza sosta”


Incendi L’Aquila, lite tra un cittadino e il primo cittadino Biondi in un locale di Teramo: “Città brucia e lei è in discoteca”. La replica: “Lavoro senza sosta” 

Ore 19 – iscriviti alla newsletter e
ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella.

“La città brucia e il primo cittadino Biondi è qui al Manakara a trascorrere la serata insieme a Quintino Liris anziché essere nel luogo a gestire l’emergenza essendo lui, tra le altre cose, responsabile della salute pubblica”. Corre sui social la polemica dopo le foto e i video di alcuni giorni fa sera, pubblicati su Facebook da un cittadino aquilano, sul primo cittadino dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e l’assessore regionale al rendiconto Guido Liris, ex vice primo cittadino dell’Aquila, entrambi di Fratelli d’Italia, in una discoteca all’aperto a Tortoreto (Teramo). L’uomo presente nel locale racconta di aver più volte “rimproverato” Biondi per l’assenza dall’Aquila minacciata da due gravi incendi. Il sindaco ha reagito e ne è nata una lite, che ha obbligato la security del locale a intervenire per calmare il sindaco. Biondi, raggiunto dall’Ansa, riconosce di aver sbagliato nel reagire “alle provocazioni”. “Sono quattro giorni che lavoriamo quasi tutto il giorno – spiega il primo cittadino – dormendo poco e vivendo tensioni molti intense, alcuni giorni fa sera dopo aver verificato con le istituzioni con le quali stiamo affrontando questa emergenze che il contesto era sotto controllo, ho accompagnato la mia famiglia a Tortoreto. Poi, ho deciso di bere una birra in un locale…

seguici...sullo stesso argomento