La Commissione Ue verso il taglio delle stime di crescita allo 0,2%

MILANO – Sarebbe un taglio clamoroso, addirittura sotto le previsioni da poco rilasciate da Bankitalia e Fmi e che già hanno sollevato un vespaio di polemiche. La Commissione Ue si appresta a rivedere le stime di crescita dell’Italia per il 2019, con una sforbiciata rispetto alla sua ultima previsione sul Pil di novembre (1,2%) e a quella inserita dal Governo in manovra (1%): secondo quanto riporta l’Ansa, nelle previsioni invernali che Bruxelles pubblicherà domani, nella casella della crescita italiana per il 2019 andrà uno 0,2%. Un dato, precisano fonti europee, che tiene in considerazione anche gli effetti della manovra varata a dicembre.

I numeri sulla crescita italiana sono stati ridimensionati un po’ da tutti i previsori, dopo gli sviluppi che si sono registrati a partire dalla seconda metà dell’anno scorso. Dopo il -0,1% del terzo trimestre 2018…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer