La Russia posticipa di nuovo la legge sulle criptovalute, questa volta a causa del coronavirus


Criptovalute

Dopo aver già affrontato numerosi ritardi, l’adozione della legge sulle criptovalute della Russia verrà nuovamente rinviata, ora a causa del coronavirus.

Anatoly Aksakov, presidente del Comitato per i Mercati Finanziari della Duma di Stato, ha dichiarato che il disegno di legge “On Digital Financial Assets” è finalmente pronto, ma non verrà adottato prima della fine di questa primavera.

Autorità russe al lavoro sulle nuove regolamentazioni crypto da gennaio 2018Secondo quanto riportato il 31 marzo dall’agenzia di notizie RBC, Aksakov ha ammesso che i precedenti ritardi nell’adozione della legge erano stati causati da alcuni disaccordi sul nuovo tipo di asset tra le autorità locali. Aksakov, che è anche presidente del National Banking Council della banca centrale del Paese, ha spiegato che l’istituzione si è opposta alla legalizzazione delle criptovalute, mentre la Duma di Stato ha sostenuto alcune iniziative relative al settore.

Lascia un commento