Lavoro: il saldo 2019 tra assunzioni e cessazioni è positivo ma più ridotto, cresce l’indeterminato


Il mercato del lavoro in Italia ha visto nel corso del 2019 7,17 milioni di assunzioni contro 7 milioni di cessazioni. Il saldo annualizzato (vale a dire la differenza tra assunzioni e cessazioni negli ultimi dodici mesi) risulta quindi positivo e pari a +161.000, ma inferiore sia a quello

registrato alla fine di novembre (+170.000) sia a quello registrato alla fine di dicembre 2018 (+375.000). Il trend occupazionale, pertanto, pur rimanendo tuttora positivo, risulta in decelerazione.

Nel dettaglio, dai dati diffusi dall’Inps, emerge che sono aumentati i contratti a tempo indeterminato, di apprendistato, stagionali e intermittenti; sono risultati invece in diminuzione i contratti a tempo determinato e quelli in somministrazione. Per quanto riguarda i flussi di assunzione per classe dimensionale, si osserva che nel complesso del 2019…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento