L’Ue ai produttori di elettrodomestici: “Non togliete dal mercato i pezzi di ricambio”

Succede a tutti, prima o poi: si rompe un elettrodomestico e l’unica soluzione possibile è quella di comprarne uno nuovo, anziché ripararlo. Perché i pezzi di ricambio non sono più in commercio, o ci vorrebbero troppe settimane per riceverli a casa.

Ora L’Unione Europea sta preparando un pacchetto di misure che metterà un freno all’obsolescenza di frigoriferi, televisori, lavastoviglie e lavatrici. Il cosiddetto “pacchetto Ecodesign” è già pronto e al vaglio di Parlamento e Consiglio. Se le due istituzioni non porranno veti la Commissione Europea lo potrà adottare già nelle prossime settimane, comunque entro la fine di febbraio.

Uno dei provvedimenti più importanti – e più richiesti dalle associazioni di consumatori europee negli ultimi anni – è l’obbligo, per i produttori, di non ritirare dal mercato i pezzi di ricambio per un periodo minimo che va dai 7 ai 10 anni. Molto spesso infatti la…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer