Marco Morelli: fusioni ‘non più rinviabili’ per banche italiane come Mps, da sole sono in difficoltà


Nel sistema bancario italiano le fusioni sono “un processo non più rinviabile”, anche perchè istituti come Mps incontrerebbero difficoltà a “essere competitive da sole sul mercato”. E’ quanto ha detto Marco Morelli, amministratore delegato di Mps, nel corso della conferenza stampa indetta per commentare i risultati della banca senese.

“L’ambito italiano non mette le banche nella condizione di essere sostenibili, da tutti i punti di vista, nel medio-lungo termine. Per me la strada non può essere che questa, è un processo non più rinviabile”.

Riguardo al futuro di Mps, “dalla metà del 2018 in avanti abbiamo sottoposto al ministero dell’economia una serie di valutazioni sulle strade possibili. L’azionista le ha valutate e ha fatto una serie di riflessioni: fino ad adesso non ha ritenuto di accelerare un timing…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer