Maurizio Landini è il nuovo segretario della Cgil

ROMA – Con una maggioranza “bulgara” Maurizio Landini è stato eletto segretario generale della Cgil. Ha infatti ricevuto 267 voti a favore pari al 92,7% dell’assemblea. Al suo fianco per quella che sarà una delle più difficili stagioni sindacali l’ex tuta blu e segretario della Fiom, ha scelto Vincenzo Colla e Gianna Fracassi, che lo accompagneranno come vicesegretari. Dopo un discorso durato 40 minuti Landini è sceso in platea e ha abbracciato il leader uscente Susanna Camusso, alla guida del sindacato da otto anni. Si è girato verso di lei e dopo un rapido abbraccio le ha detto: “La ringrazio per la sua capacità di ascolto e autonomia”. Esce vincente Landini dopo una corsa a due per la leadership, che, fino all’ultimo, ha rischiato di spaccare la confederazione di Corso d’Italia.

Nel suo discorso di presentazione all’assemblea Landini ha tracciato i caposaldi…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer