Minibond: nuove emissioni in frenata a causa della pandemia


Son

o solo 4 le nuove emissioni di minibond quotate di ammontare fino a 50 milioni in questi primi tre mesi del 2020. Un inizio anno sottotono che riflette l’attuale situazione di incertezza dei mercati causata dal coronavirus e che potrebbe farci prevedere ancora per il secondo trimestre volumi ridotti rispetto a quelli dell’anno precedente. Secondo il Barometro Minibond Market Trends, realizzato da MinibonItaly.it, le nuove emissioni del trimestre sono diminuite rispetto a quelle del precedente (4 contro 18) e anche l’ammontare risulta inferiore (36 milioni contro 61). Lo strumento dei minibond, precisa il report, rimane in ogni caso una importante fonte di finanziamento complementare al credito bancario, che potrà rappresentare un’importante porta di accesso al mercato del credito per le Pmi, specie in presenza di eventuali difficoltà dei canali…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento