Morgan Stanley, tutti i fattori che faranno indebolire il dollaro

Secondo gli strategist di Morgan Stanley i mercati stanno sottostimando la possibilità di uno scenario in cui la debolezza del dollaro si autoalimenti, portando a un ulteriore deprezzamento. Questo rischio è legato al fatto che il costo di copertura valutaria per gli investitori che acquistano asset americani è insolitamente alto. E gli strategist di Morgan Stanley avvertono: “Questi costi non contavano in un’epoca di biglietto verde in apprezzamento, ma contano ora”.

Nonostante la Fed di mercoledì scorso sia stata ancora più colomba delle attese secondo gli strategist di Morgan Stanley la direzione dei trend di fondo non cambierà, e un grande punto chiave del 2019 sarà il fatto che si ridurrà la divergenza tra Stati Uniti e resto del mondo in termini di crescita. Si tratterà quindi della fine di un trend durato molti anni che comporterà un indebolimento del dollaro sia nei confronti delle valute dei Paesi sviluppati…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer