Nel complesso, da inizio anno ad oggi il prezzo di BTC è diminuito soltanto del 10%


Criptovalute

Nonostante lo scoppio dell’epidemia di coronavirus, complessivamente negli ultimi tre mesi il prezzo di Bitcoin (BTC) è diminuito di soltanto il 10%. Al tempo stesso, i mercati azionari tradizionali sono collassati e gli Stati Uniti sono stati costretti a stampare 6.000 miliardi di dollari.

Lo confermano i dati sul primo trimestre del 2020 della piattaforma d’analisi Skew.com: da inizio anno ad oggi, il valore della coppia BTC/USD è diminuito del 10,7%.

Bitcoin in rosso di solo 700$ rispetto ad inizio annoAl momento della stesura di questo articolo, Bitcoin sta tentando di confermare il supporto a 6.500$. Il prezzo della criptovaluta è pertanto solo 700$ inferiore rispetto alla sua posizione di inizio 2020, e 3.800$ più in basso se comparato al massimo annuale di 10.300$