Nick Kirgios dice no allo US Open ‘per le centinaia di migliaia di persone che hanno perso la vita’


Nick Kirgios dice no allo US Open ‘per le centinaia di migliaia di persone che hanno perso la vita’ 

Secondo e ultimo fine settimana per la seconda “serie” dell’Ultimate
Tennis Showdown, l’esibizione alternativa ideata da Patrick Mouratoglou che sta
sperimentano regole totalmente innovative per il tennis.

Nella giornata di sabato si sono disputati gli ultimi appuntamenti di round robin che hanno promosso alle semifinali i due francesi Corentin Moutet e Richard Gasquet. Moutet ha beneficiato del ritiro di Benoit Paire, che sullo 0-2, 8-14 ha raccolto la sua sacca ed ha lasciato il campo a ragione di un colpo di calore. Non è la prima volta che Paire dimostra di soffrire particolarmente le condizioni di caldo umido che stanno interessando la Costa Azzurra in questi giorni: ricordiamo per esempio lo scorso anno al torneo di Antalya quando si tagliò le maniche della maglietta e protestò vivacemente contro l’ATP per aver permesso la disputa di un match con oltre 40 gradi.

Questo abbandono ha concesso a Moutet la vittoria a tavolino
attraverso il massimo scarto possibile, consentendogli quindi di vincere il suo gruppo
grazie al quoziente “quarti” e alla differenza punti.

 

Nella sessione serale c’è stata la sfida tra i due Top 20 che erano già qualificati per le semifinali: Alexander Zverev ha battuto Felix Auger-Aliassime alla sudden death, conquistandosi quindi la possibilità di scegliersi l’avversario di semifinale in diretta TV. Il tedesco sabato giocherà contro Moutet, che non ha mai incontrato, mentre Auger-Aliassime dovrà vedersela contro…

seguici...sullo stesso argomento