Nuovo Ponte di Genova: la velocità massima sarà di 80 km all’ora

Il nuovo tracciato non sarà a norma, ma si è evitato di offrire appigli ad Autostrade per l’Italia per un ulteriore contenzioso. Per gli utenti, il risultato finale sarà che il nuovo viadotto Polcevera si potrà percorrere ad appena 80 all’ora, contro i 90 del vecchio Ponte Morandi crollato il 14 agosto con 43 morti. E il rispetto del limite sarà molto probabilmente garantito dal controllo automatico tipo Tutor. Sono finite con queste decisioni e tanti rilievi su altri aspetti le sei ore di seduta straordinaria con cui ieri il Consiglio superiore dei lavori pubblici ha reso il suo parere sulla ricostruzione del viadotto.

Il parere non era dovuto: il Consiglio, che è l’organo consultivo del ministero delle Infrastrutture, normalmente si esprime su progetti definitivi, che per la ricostruzione del viadotto Polcevera non esistono, a causa della procedura in deroga consentita dal decreto Genova per accorciare i tempi. Lo stesso decreto, poi, permette di non applicare tutte le norme non penali.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer