Parmalat, Tar del Lazio dice no a Citibank, via libera a delisting

MILANO (Reuters) – Il Tar del Lazio ha respinto la richiesta di Citibank di confermare il provvedimento con cui il 5 marzo scorso aveva congelato il delisting di Parmalat. Viene quindi meno l’ultimo ostacolo alla revoca della società dalle negoziazioni di Borsa.

In un’ordinanza pubblicata oggi i giudici della Seconda sezione quater hanno accolto le ragioni dei legali di Sofil e di Consob, che consideravano già esaurito l’effetto dei provvedimenti con cui, rispettivamente, la commissione aveva autorizzato gli azionisti di minoranza a vendere a Sofil e Borsa Italiana aveva dato esecuzione al delisting.

“La tutela in forma specifica nella presente sede cautelare” — si legge nell’ordinanza — “è di fatto preclusa dall’avvenuto perfezionamento delle formalità di cui all’articolo 111, comma 3 del TUF e dal successivo delisting che, per quanto interessa nella presente fase del giudizio e a prescindere da ogni ulteriore profilo, non…
Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer