Petrolio in recupero dopo sedute shock: contratto WTI giugno oltre $11, Brent attorno a $20 al barile


Petrolio in recupero, dopo le violente oscillazioni delle ultime due sessioni.

Il WTI con scadenza a giugno sale di 20 centesimi, o +1,7%, a $11,77 al barile, dopo essere crollato ieri, di ben il 43,37%. Nei minimi intraday della seduta, i futures erano crollati di oltre -60%, capitolando al di sotto dei 7 dollari al barile.

In rialzo anche il Brent, che sale del 2,3% a $19,77 al barile, dopo che ieri ha chiuso in ribasso del 24,4% a $19,33.

Il violento sell off si è abbattuto da venerdì scorso soprattutto sul contratto con consegna a maggio, scaduto ieri, che, nella giornata di lunedì, è crollato di oltre -300% scendendo al di sotto dello zero, e chiudendo la sessione a -$37,63 al barile…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer

Lascia un commento