«Prima gli italiani» e «prima le persone»: gli slogan contrapposti di Lega e Pd

Due slogan speculari. «Prima gli italiani», con hashtag twitter virale, è quello rilanciato da mesi dal leader della Lega Matteo Salvini. «Prima le persone» è invece il titolo della “mozione” con cui il neo segretario dem Nicola Zingaretti ha sfidato Maurizio Martina e Roberto Giachetti alle primarie dem (oltre a essere il motto del corteo antirazzista dello scorso 2 marzo a Milano). Potrebbero essere queste le due frasi chiave attorno alle quali si catalizzerà la campagna elettorale per le elezioni europee.

Una prima lettura la fornisce Lorenzo Pregliasco, confondatore di Forum e del magazine digitale di analisi politica YouTrend. «Allo slogan divisivo e polarizzante di Salvini, Zingaretti ne contrappone un altro che reagisce alla narrazione della Lega con un messaggio unificante che rimanda ai valori di sinistra dell’accoglienza, della tolleranza e della solidarietà». Quanto ai contenuti «Salvini, con la sua campagna comunicativa, ha costruito negli anni un posizionamento basato su tre temi forti: immigrazione, sicurezza e pensioni. Zingaretti invece arriva adesso alla leadership del partito e ha bisogno di tempo per costruire una sua narrazione».

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer