Economia

Le proteste in Cina contro i lockdown mandano in rosso anche le Borse europee

Le Borse europee seguono la scia dell’Asia e aprono la settimana in rosso. Piazza Affari perde lo 0,7% con i titoli petroliferi penalizzati dal calo del petrolio. In diminuzione, in avvio, anche Tim (BIT:TLIT) dopo i rumors sullo stop del governo a Cassa Depositi e Prestiti in riguardo all’offerta per la rete. Lo Spread tra Btp e Bund tedeschi apre in aumento a 191 punti base.

L’effetto delle proteste in Cina si fa sentire sui listini asiatici e poi su quelli europei. In differenti grandi città cinesi, incluse Pechino e Shanghai, i cittadini sono scesi in strada per protestare contro le misure di lockdown prese nel corso della politica governativa del Coronavirus-zero. L’indice Hang Seng di Hong Kong, a poco dalla chiusura, perde l’1,5% mentre Shanghai ha chiuso in diminuzione dello 0,75%. L’indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso in rosso: -0,45%…

Continua la lettura

** Il presente articolo e stato redatto da FinanciaLounge

Le proteste in Cina contro i lockdown mandano in rosso anche le Borse europee

proteste contro lockdown


FIMA2931#

Show More