Sea Watch, Salvini indagato per sequestro persona. «Non cambio idea»

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini è stato nuovamente iscritto nel registro degli indagati per il reato di «sequestro di persona commesso in Siracusa dal 24 al 30 gennaio 2019». Arriva dallo stesso leader della Lega la rivelazione con la postilla che è stata contestualmente avanzata richiesta di archiviazione nei suoi riguardi.

Secondo quanto riferito, il procuratore della Repubblica Carmelo Zuccaro ha già inoltrato al Tribunale dei ministri gli atti del procedimento penale in questione. «Sono nuovamente indagato ma ribadisco che finché faccio il ministro dell’Interno, i colleghi di governo possono dire quello che vogliono, i porti italiani sono e rimangono chiusi». E conferma che «possono aprire altri 18 procedimenti penali. Non cambio idea e non cambio atteggiamento».

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer