Pillole

Sud : Carfagna, sia hub del Mediterraneo (Messaggero)

ROMA (MF-DJ)–“Vogliamo riunire imprese, investitori, istituzioni italiane ed europee, governi dei Paesi confinanti, per presentare il nuovo Sud che sta nascendo grazie agli investimenti del Pnrr, con tutte le potenzialità collegate”.Lo afferma Mara Carfagna, ministro per il Sud e la Coesione del territorio, in un’intervista al Messaggero.
“La vicenda offensiva russa all’Ukraine e tutto cio’ che ne conquista, a iniziare dalla crisi del gas e dei combustibili, impone all’Italia di qualificarsi come hub dell’Europa nel mar Mediterraneo per l’energia ma pure per le materie prime.
E’ un ruolo che in prospettiva sara’ decisivo, dobbiamo attrezzarci a svolgerlo”, ha ribadito Carfagna sottolineando che “pure il Nord si e’ reso conto che il vecchio modello della locomotiva settentrionale che traina il resto della penisola non e’ piu’ sostenibile.
Bisogna accendere al Sud un secondo motore per sostenere lo sviluppo nazionale, e questo e’ il momento giusto, oltretutto per fronteggiare la crisi energetica: e’ al Sud che la realizzazione di solare, eolico e geotermico garantisce la resa maggiore”.”Bisogna accendere al Sud un secondo motore per sostenere lo sviluppo nazionale, e questo e il momento giusto, oltretutto per fronteggiare la crisi energetica: e a Sud che la realizzazione di solare, eolico e geotermico garantisce la resa maggiore”, ha concluso Carfagna precisando che “a Sud la collocazione naturale dei nuovi rigassificatori per l’importazione di gas liquido.
E il Sud che può attrarre nuovi investimenti industriali in un’epoca dove, inesorabilmente, si ridurranno le catene globali del valore e si dovranno riportare in Europa produzioni che nei decenni scorsi abbiamo lasciato in Cina e in Asia con eccessiva fiducia ed entusiasmo”.alufineMF-DJ NEWS1209:29 mag 2022May 12, 2022 03:29 ET (07:29 GMT)

adv-fon

Show More