Finanza

Borsa svizzera chiude in aumento, SMI +0,93%

This content has been archived. It may no longer be relevant

ZURIGO (awp/ats) – La borsa svizzera chiude in aumento, grazie al sostegno dei titoli farmaceutici. L’indice dei valori guida SMI ha concluso a 10’220,76 punti, in progressione dello 0,93% rispetto a ieri, mentre il listino allargato SPI ha guadagnato lo 0,72% a 13’098,23 punti.

Stando agli addetti la tenuta degli indici non deve illudere. “La fine della fase dell’orso non e ancora in avvicinamento”, ha dichiarato un analista. Pesano i timori relativi a nuovi sensibili rialzi dei tassi d’interesse, dopo le dichiarazioni di diversi esponenti della Federal Reserve.

Gli investitori sono preoccupati anche per la tenuta della congiuntura mondiale: gli indicatori non fanno ben sperare, a partire dal nuovo calo della fiducia dei consumatori in Germania. Ci mette il carico da 11 – come si dice in gergo – la situazione energetica Europea, con le perdite nei gasdotti Nord Stream che hanno fatto una volta ancora schizzare verso l’alto il prezzo del gas.

A sostenere il mercato elvetico e stato però il settore farmaceutico, che ha preso atto favorevolmente dei buoni risultati di uno studio sull’Alzheimer di Eisai/Biogen. Questo ha messo le ali a Roche (+4,11% a 325,45 franchi), che sta lavorando a un proprio preparato, il Gantenerumab, che potrebbe rivelarsi fonte di sostanziosi introiti. Ne ha usufruito ancora di più Lonza (+6,16% a 472,40 franchi), per cui sono attesi nuovi ordinativi, nonché – in misura minore – Novartis (+0,58% a 74,82…

Borsa svizzera chiude in aumento, SMI +0,93%

Borsa svizzera chiude


FIMA2917# 2022-09-28T17:45:02+02:00

Show More