Tav, vertice di governo a Palazzo Chigi. Conte: «Venerdì la scelta»

Sulla Tav «siamo in dirittura d’arrivo, nel percorso finale. Oggi c’è stata la prima riunione politica, abbiamo iniziato l’analisi costi-benefici. Domani sera alle 8,30, riunione con i tecnici a oltranza. Credo una scelta entro venerdì». Così il premier Giuseppe Conte, al termine del vertice di governo. A Palazzo Chigi per fare un punto si sono visti insieme al presidente del Consiglio i due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini, più il ministro per le Infrastrutture Danilo Toninelli.

Sono note le distanze che separano i due partiti alleati nella maggioranza gialloverde, motivo che spingeva molti osservatori a considerare l’incontro di oggi solo come interlocutorio in vista di una decisione definitiva che sarebbe arrivata più avanti. E così è stato. «Rispetto le posizioni della Lega e del M5S ma sarò garante che queste posizioni pregiudiziali non pesino sul tavolo», tiene a dire ancora Conte dopo aver personalmente sollecitato un approfondimento del dossier. Entro lunedì il consiglio di amministrazione della società francese è chiamato a indire i bandi per la Torino-Lione dovrà sapere come muoversi su indicazione del governo, pena la perdita dei fondi europei connessi all’opera.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi la fonte


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer