Termini Imerese, libero l’ad di Blutec: «Incompetenza territoriale»

Il Tribunale delle Libertà di Palermo ha accolto l’istanza di riesame dei difensori di Blutec anche per l’amministratore delegato Cosimo Di Cursi, ordinandone l’immediata liberazione. Come per il presidente Roberto Ginatta è stata riconosciuta l’incompetenza territoriale di Termini Imerese. Gli atti sono stati trasmessi al tribunale di Torino. I legali dello Studio Grande Stevens rendono noto, inoltre, che è stata disposta la restituzione a Ginatta e Di Cursi dei beni, per un valore di circa 13 milioni.

GUARDA IL VIDEO. La parabola di Termini Imerese

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer