Trump: scadenza per accordo commerciale Cina-Usa potrebbe essere rimandata

WASHINGTON/PECHINO (Reuters) – Il presidente americano Donald Trump ha detto ieri che la deadline del primo marzo per la conclusione di un accordo commerciale con la Cina potrebbe essere “rimandata di un po’” ma che preferirebbe non rinviare la scadenza e che si aspetta di incontrare il presidente cinese Xi Jinping per concludere un accordo.

I dazi americani su beni cinesi per 200 miliardi di dollari dovrebbero salire al 25% dal 10% attuale se le due parti non raggiungeranno un accordo entro la scadenza.

I consiglieri di Trump hanno sempre parlato del primo marzo come di una “deadline definitiva”, ma Trump ha detto per la prima volta ai giornalisti che un rinvio potrebbe essere un’opzione percorribile.

“Se fossimo vicini a un accordo dove possiamo pensare di riuscire a concludere un vero accordo e che sarà concluso, potrei pensare se lasciar correre per un…
Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer