Notizie dei mercati

Turismo : Fto ai partiti, fisco e lavoro in cima ad agenda politica

This content has been archived. It may no longer be relevant

ROMA (MF-DJ)–Fisco, ammortizzatori, formazione, sostenibilità, attenzione all’abusivismo, alla marginalità delle aziende e un giro di vite sul far west delle compagnie aeree low cost. Il Turismo organizzato traccia l’agenda delle priorità da indirizzare al prossimo Parlamento e al Governo che succederà a quello di Mario Draghi.

Dalla Federazione Turismo Organizzato di Confcommercio arriva un documento di ampio respiro che elenca le richieste chiave rivolte alla politica. Innanzitutto, Agenzie di viaggi e Tour operator si focalizzano sulla concorrenza sleale e sul fenomeno dell’abusivismo in confronto a quanto previsto dal Codice del turismo, una piaga che “si riversa poi sul cliente finale che non gode delle tutele fornite dalle aziende a norma”, spiega il documento di Fto, auspicando “una maggiore presenza dello Stato sui territori e nel nuovo mondo digitale”. Poi l’agenda chiede di rivedere i regimi fiscali e contributivi per le imprese di settore, dato che la tassazione in Italia “e tra le più alte in Europa” e ciò “incide con forza sulla possibilità di assumere nuove risorse e sull’impossibilità di fare investimenti”. Un altro punto cruciale riguarda il riassetto degli ammortizzatori sociali, calibrato oltretutto sulle grandi realtà, quando invece il nostro tessuto economico e fatto oltretutto di Pmi: ecco perché “e fondamentale una rivisitazione della cassa integrazione”. Fto suggerisce pure di attivare crediti di imposta per famiglie e semplificare le regole del welfare aziendale “per stimolare la domanda turistica oltretutto in un periodo di forte pressione inflazionistica”.

Il documento punta poi a incentivare la piena digitalizzazione delle imprese, utilizzando tutte le risorse del…

Turismo : Fto ai partiti, fisco e lavoro in cima ad agenda politica

Turismo partiti fisco


FIMA2681# 2022-08-08T19:27:02+02:00

Show More