Agenzie

Ue, servono sanzioni su responsabili di repressione

“Domani la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, parteciperà al Consiglio europeo straordinario sulla Bielorussia. Da nove giorni, la presidente continua a ribadire il suo pieno sostegno al popolo bielorusso e si aspetta che l’Unione Europea imponga delle sanzioni contro i responsabili della violenza brutale, la repressione delle autorità e i brogli elettorali”.

Lo ha scritto la portavoce della Commissione europea durante il Midday Briefing, aggiungendo che “al Consiglio Affari Esteri straordinario di venerdì, i ministri hanno convenuto sulla necessità di sanzionare i responsabili di violenza, repressione e falsificazione dei risultati delle elezioni. Il lavoro su elenchi aggiuntivi nell’ambito dell’attuale quadro di sanzioni per la Bielorussia inizierà immediatamente. Il framework esistente prevede misure fino a febbraio del 2021, che includono un embargo sulle armi, un divieto di viaggio e il congelamento degli asset di persone connesse alla sparizione di leader dell’opposizione, un uomo d’affari e un giornalista. Il lavoro tecnico sui nomi aggiuntivi è già cominciato ma non posso speculare sulla data in cui avremo concluso i lavori”.

“I ministri hanno concordato venerdì sul fatto che la leadership bielorussa debba dialogare con le forze di opposizione. L’Unione Europea presenterà quindi alle autorità bielorusse una proposta di sostegno dell’Ue per stabilire e facilitare un dialogo tra le autorità politiche, l’opposizione e la società al fine di risolvere la crisi attuale. L’Alto rappresentante europeo per la Politica Estera, Josep Borrell, inizierà immediatamente a lavorare su questa proposta”, ha concluso la portavoce.

fux

   

(END) Dow Jones Newswires

August 18, 2020 07:16 ET (11:16 GMT)

Copyright (c) 2020 MF-Dow Jones News Srl.

Show More

Articoli simili

Back to top button