Uk: Sturgeon, Tory contro interessi popolo scozzese

“Il comportamento dei conservatori del Regno Unito dimostra un totale disprezzo per il voto, le visioni e gli interessi del popolo scozzese ed è una strategia che è destinata a fallire”.

Lo ha scritto il primo ministro scozzese, Nicola Sturgeon, commentando la risposta del primo ministro del Regno Unito, Boris Johnson, sulla possibilità che il Governo di Edimburgo possa indire un nuovo referendum sull’indipendenza del Paese.

Sturgeon in risposta a Johnson ha aggiunto che “sebbene la risposta di oggi di Londra non sia sorprendente, non è politicamente sostenibile per nessun Governo a Westminster intralciare il diritto dei cittadini scozzesi di decidere il loro futuro e tentare di impedire un chiaro mandato democratico a favore di un referendum sull’indipendenza”.

Il primo ministro scozzese ha spiegato che “il problema per il Governo a Londra è che cercare di impedire l’indizione di un referendum non fa altro che dimostrare che l’Unione non è un partenariato tra eguali e che aumentare il sostegno per l’indipendenza. Implicherà, inoltre, per i conservatori che la perdita di metà dei loro seggi subita alle recenti elezioni generali sarà soltanto l’inizio del loro ritorno all’oblio politico in Scozia”.

“Il Governo scozzese risponderà e intraprenderà i prossimi passi alla fine del mese per chiedere al Parlamento scozzese di sostenere ancora una volta il diritto della Scozia di decidere”, ha concluso Sturgeon, avvisando che “una cosa è chiara, la popolazione scozzese otterrà il suo diritto a decidere il suo futuro in un referendum sull’indipendenza. L’Unione non è sostenibile senza il consenso. La democrazia avrà la meglio. L’unica domanda è quanto tempo i conservatori e il resto della leadership a Londra impiegheranno per accettare l’inevitabile”.

fux