Unicredit in gruppo banche accusate di cartello titoli Stato

Unicredit ha reso noto di far parte di un gruppo di banche accusate di aver fatto cartello per la compravendita di titoli di Stato tra il 2007 e il 2012, negli anni della crisi economica.

La banca ha diffuso la notizia ieri sera su richiesta della Consob, più di due mesi dopo che la Commissione europea aveva rivelato che alcuni trader appartenenti a otto banche avevano scambiato informazioni sensibili e coordinato le strategie di trading sui bond denominati in euro.

Unicredit ha spiegato che la Commissione sospetta che alcune delle sue controllate abbiano violato le regole antitrust e potrebbe essere soggetta a una sanzione, pur ritenendolo improbabile.

Secondo le norme europee, in questi casi è possibile applicare una multa fino al 10% dei ricavi annui globali della società.

Intorno alle 11,00 il titolo scambia a 11,604 euro per azione, perdendo quasi il…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer