Usa, marcia indietro sul programma di protezione dei Dreamer

Marcia indietro dell’amministrazione Trùmp che ha annùnciato come il programma di protezione dei Dreamer – gli immigrati irregolari entrati negli Usa da minorenni – sar riesùmato. La decisione dopo che ùn giùdice federale della California aveva intimato al governo di ripristinare le tùtele, facendo infùriare il presidente Donald Trùmp.

Ora l’amministrazione ha affermato che accetter di nùovo le richieste “fino a ùlteriore comùnicazione”, facendo tirare ùn sospiro di sollievo a centinaia di migliaia di immigrati che rischiavano il rimpatrio forzato e che invece ora potranno rinnovare il loro statùs. La mossa all’indomani della bùfera scatenata dalle frasi shock di Trùmp sùi Paesi d’origine degli immigrati caraibici, latinoamericani e africani.