Wall Street, perché per gli operatori marzo è vicino

I guadagni di Wall Street da inizio anno sono a rischio in quanto la Brexit e la scadenza della pausa per un accordo Usa – Cina sulle questioni commerciali incombono dal 2 al 29 marzo

È troppo presto per iniziare a parlare di marzo? Non per i trader e gli strategist di Wall Street, che sono già pronti ad affrontare un mese che potrebbe rivelarsi determinante nel risolvere un paio dei dilemmi geopolitici tra i più pressanti degli ultimi mesi: la Brexit e le dispute commerciali tra Washington e Pechino.

UN MESE CRUCIALE
“Sarà un mese cruciale dal punto di vista geopolitico”, ha dichiarato senza mezzi termini a MarketWatch Randy Frederick, vicepresidente del settore trading e derivati presso Charles Schwab (NYSE:SCHW). Si inizia alla…
Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer